Scrittore, docente ed educatore. Premio Milano Storytelling Awards 2017. Ho scritto per Il Foglio e per Radio24, ho pubblicato con Corbaccio, Sperling&Kupfer, Gribaudo e Baldini+Castoldi.

Ho fondato CMF Storytelling con Bianca Borriello e ho alle spalle una decennale attività content creator per i social. Sono l’inventore di Gatto MortoUmani a Milano e Gli uomini sono le nuove donne. Ho inoltre scritto, insieme a Matteo Caccia che le ha pensate e condotte, tre stagioni di Vendo tutto e Io sono qui, per Radio24.

Mi sono laureato nel 1994 al DAMS di Bologna con Umberto Eco e Mauro Wolf, e sono stato assistente alla cattedra di Sociologia dei Processi Culturali dal 2000 al 2007 presso l'Università Iulm di Milano. Ho collaborato alla stesura , il Manuale di sociologia della comunicazione (Laterza, 2002) a cura Marino Livolsi. Ho anche pubblicato, con Daniela Cardini: Storie nella rete. Cinema e fiction sul web (Franco Angeli, 2003).

Figlio del pluripremiato pianista jazz Franco D’Andrea, la mia voce di bambino risuona nella colonna sonora di L’ultimo tango a Parigi, perché accompagnavo papà in studio e ovunque suonasse. Ero spesso anche sul palco del Perigeo, e da lui ho preso si il senso di necessità che muove l’artista, che l’obbligo del passo indietro una volta che l’opera è prodotta.

 

 

 

 

Scrittore fin da subito, al bisogno ho scelto di utilizzare ogni mezzo necessario per raccontare le storie. Quindi sono stato fotografo (due libri legati al progetto Umani a Milano sono stati pubblicati, e due mostre fotografiche sono state installate sulle pareti dell’Università Bocconi, all’interno di Bocconi Art Gallery, nel 2015 e sulla Darsena nel 2016), live storyteller con numerosi spettacoli all’attivo, e film-maker: il mio film Comunque umani, girato durante il lockdown insieme a Paolo Cirelli, è stato proiettato al Plinius e in altre quattro sale italiane, senza pubblico, a maggio del 2020. È ora disponibile su Vimeo.

Sono stato Educatore Professionale presso la Cooperativa Comin di Milano occupandomi di Assistenza Domiciliare ai Minori. Non ho mai smesso di occuparmi dell'età evolutiva e sono stato insegnante di sostegno e tutt'ora faccio da babysitter a richiesta e senza sminuire un ruolo così importante.

Dal 2018 faccio parte della giuria di Walk on Rights il Concorso di sui Diritti Umani di Amnesty International.

Lamerikano, il mio libro su New York pubblicato da Angelo Colla del 2012, è stato benedetto da una luminosa quarta di copertina di Aldo Nove.

Severino Cesari, leggendario creatore della collana Stile Libero di Einaudi, nel 2013 ha scritto: “Umani a Milano di Stefano D’Andrea è uno sguardo nuovo che ti aiuta a vedere come fosse la prima volta. Milano è fortunata e può andarsene felice per strada, il diluvio è passato. C’è tempo per la vita, la semplice e buona vita.”

L’opera editoriale più recente è la serie di 60 storie e ritratti di senzatetto racchiuse nel libro Umani a Milano per Progetto Arca (Gribaudo, 2018).

Mai sulla bocca, il mio nuovo romanzo, esce per Baldini+Castoldi.

Qui quello che pensano di me su LinkedIn

Schermata 2021-05-05 alle 17.16.11.png
Ste on stage.jpg